Rarità camerischtiche di Italiani Primo '900

Danilo Rossi è in grado di mostrare tutto il suo talento alla viola, si tratta di uno strumentista dalla musicalità coinvolgente ed irruente, prima viola dell'orchestra della Scala in grado di esprimere una consapevolezza accurata durante le sue esecuzioni. Nella giornata di domenica, presso il Teatro Olimpico tutta la scena era tutta dedicata a Casella e Rota, Castelnuovo Tedesco e Respighi, narrati attraverso differenti "geometrie" cameristiche uniche, con gli artisti che si sono espressi partendo dal duo, fino al quintetto con pianoforte, senza dimenticare ovviamente il quartetto d'archi...

Come da tradizione, tutte le esecuzioni sono state messe in scena da un gruppo di artisti giovani, ma già da tempo professionisti affermati. Una riunione di talenti in grado di portare la "sfida" sempre innovativa e difficoltosa del far musica da camera...

Alla viola non poteva che esserci Danilo Rossi, si tratta di uno strumentista dalla musicalità coinvolgente ed irruente, prima viola dell'orchestra della Scala in grado di esprimere una consapevolezza accurata durante le sue esecuzioni...

 

Non è stato raggiunto il tutto esaurito, ma gli applausi non sono certo mancati, soprattutto alla fine quando il pubblico si è dimostrato caloroso, garantendo agli artisti un commiato indimenticabile.