A Lugano, insieme ai giovani

 

Ipotizzare l'importanza della musica e quali siano le sensazioni che induca negli ascoltatori è sempre qualcosa di realmente difficoltoso. Sarebbe necessario parlare con scienziati, antropologi e sociologi in modo da soffermarsi sulle differenti cause fisiche innescate dall'emissione di un suono. Gli studiosi dovrebbero poi partecipare a un dibattito virtuale che tenga il più lontano possibile l'aspetto più artistico dell'esecuzione e valutare solo gli aspetti fisici. In ogni caso ciò che ci interessa è senza dubbio altro.

Il nostro interesse è vincolato alla linea didattica utilizzata da Danilo Rossi, come musicista e come insegnante, in modo da formare professionalmente i giovani musicisti che hanno l'opportunità di prendere parte alle sue lezioni. Il maestro riesce a presagire la nostra domanda e privo di qualsiasi esitazione torna indietro nel tempo alla sua esperienza luganese di molti anni fa, riconoscendo al governo svizzero il merito reale di sostenere e incoraggiare un musicista che desideri dedicarsi all’insegnamento.

Nella città di Lugano è stato possibile incontrare la totale disponibilità e apertura riguardo al progetto di suonare assieme ai giovani, la Direzione del Conservatorio ha compreso quanto questo potesse essere importante per il perfezionamento dei giovani talenti all'interno dei corsi. Questo garantisce ai giovani la possibilità di presentarsi al grande pubblico e valorizzare le proprie qualità, migliorare la propria tecnica e correggere le imperfezioni e i difetti, aumentando il grado tecnico e cercando di limitare il più possibile l'incertezza, con l'obiettivo finale di ottenere il massimo successo possibile durante l'esecuzione in un concerto.

 

L'Orchestra della Scuola Universitaria di Musica del Conservatorio è accreditata oggigiorno presso svariate sale da concerto svizzere e italiane. All'interno di queste strutture sono stati molti i successi concertisticie le straordinarie ovazioni da parte del pubblico.